Pennarello su cartoncino 100 x 70 cm - 2002

Chi prova a distruggere la memoria degli eroi sfregiando le icone che li ricordano non sa che così facendo non fa altro che ravvivare il loro pensiero ed il loro lavoro.
Giovanni Salvatore Augusto Falcone 
(Palermo, 18 maggio 1939 – Palermo, 23 maggio 1992)

Paolo Emanuele Borsellino 
(Palermo, 19 gennaio 1940 – Palermo, 19 luglio 1992)

Una ragazza pensa di partire per l'America. Deve lasciare la sua terra ma non sembra essere triste. Va al mare e si mangia un panino ma viene assalita da delle vespe. Lascia volare all'aria un pezzo di pane che cade in acqua. Molti pesci vanno a pittare quel pezzo di pane che è rimasto in superficie. Anna si addormenta su di un muretto e la mano di un uomo le comincia a dipingere un tramonto sul mare. Quando si sveglia si ritrova questo dipinto sulla pancia. Lo guarda, sorride e decide di tuffarsi in acqua. Il tuffo nell'acqua scioglie i colori. Il sogno della sua terra e del suo mare si scioglie perché oramai lei si proietta in un altro mondo. Si tuffa fuori dalla sua realtà, dalla sua Italia. Buon Viaggio Anna!

Il Body Painting o bodypainting è una forma di body art in cui a differenza del tatuaggio o di altre forme di body art, la durata è temporanea. Il tempo di permanenza, dipendente dai tipi di colori utilizzati, varia da qualche ora a qualche giorno essendo una forma d'arte in cui, per sua stessa natura, ogni opera è destinata alla distruzione. Il body painting trova come suoi partner naturali: La fotografia, che permette di immortalare l'attimo e conservare la creazione dell'artista; Il video, che riprende in diretta la realizzazione dell'opera; L'esibizione sia durante la pittura sia ad opera completata; Storia del body painting:

Spesso i miei allievi si divertono a ritrarmi durante la lezione.

A qualcuno l'ho colto in flagrante mentre gli altri se la sono scampata.

Questi due simpatici ed estrosi ragazzi hanno seguito il corso della Professoressa Manuela Gieri docente del laboratorio di Cinematografia e Critica Cinematografica della Facoltà di Lettere e Filosofiadell'Università degli Studi della Basilicata. Alfonso Trapanese e Vito Volonnino mi vedono così. E tu come mi vedi?

Rosa Con Radice, Bologna 2006. Acrilico su tela di 45 x 100cm. Una rosa piantata a terra, sullo sfondo Parigi. Dal 2006 al 2009 ho vissuto a Bologna e mi recavo spesso a Roma. In questo periodo ho viaggiato moltissimo per presentare le mie ricerche.